Caso 2018/33

Paziente di 43 anni operata nel 2007 per paraganglioma timpano-giugulare sinistro mediante approccio IFT tipo A (piccolo residuo nell’apice della rocca, deficit dei nervi cranici IX, XI, XII omolaterali, con buon compenso post-operatorio).

L’anno successivo la paziente è stata sottoposta ad exeresi di glomo carotideo destro mediante approccio transcervicale (nessun deficit neurologico omolaterale). L’ultima RM e l’ultima TC eseguite in follow-up nel 10/2017 hanno documentato un accrescimento del residuo tumorale nella rocca petrosa di sinistra.

Immagini situazione pre-operatoria

Pertanto, la paziente è stata sottoposta ad embolizzazione periferica della lesione e successivamente ad exeresi completa della stessa mediante approccio petro-occipitale trans-sigmoideo (POTS) sinistro. Non si sono verificate complicanze post-operatorie.

Immagine situazione post-operatoria